[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


Bollettino IACM del 02 Novembre 2020

IACM: Incontro online gratuito il 5 novembre 2020 per celebrare il 90 ° compleanno di Raphael Mechoulam

Il 5 novembre vogliamo festeggiare insieme il 90 ° compleanno del professor Raphael Mechoulam - nato il 5 novembre 1930 - e il 20 ° anniversario della IACM. L'evento online inizierà alle 17:00 (Central EURopean Time), corrispondenti alle 9:00 (Pacific Standard Time).

Programma:
17:00 (CET): Benvenuto
17:15 (CET): Panel paziente
Moderatore: Carola Pérez
18:00 (CET): Il futuro della cannabis come medicina - una discussione scientifica
Moderatore: Daniele Piomelli
18:45 (CET): recenti sviluppi sull'uso medico della cannabis in America Latina
Moderatore: Luis Suarez
19:30 (CET): sviluppi globali in diversi continenti
Moderatore: Franjo Grotenhermen
20:15 (CET): Celebrazione del 90 ° compleanno di Raphael Mechoulam: una conversazione con gli amici
21:15 (CET): Fine dell'evento online gratuito
Dalle 21:30 alle 22:00 (CET): Assemblea Generale della IACM (solo per membri invitati tramite zoom).

Qui l’intero programma degli eventi IACM online da ottobre a dicembre whole programme

Ci si può registrar e a free here.

USA: Il Vermont è l'undicesimo stato a legalizzare l'uso di cannabis da parte degli adulti

Il governatore Phil Scott ha firmato un disegno di legge che consente l'uso di cannabis da parte degli adulti. Il Vermont aveva già legalizzato il possesso e la coltivazione della cannabis. L'ultima proposta di legge consente e costruisce un sistema di tassazione e regolamentazione commerciale, simile ai processi di altri stati.

La legislazione entrerà in vigore nell'ottobre 2020, ma le autorità di regolamentazione statali avranno tempo fino all'ottobre 2022 per iniziare a rilasciare licenze per i rivenditori, il che significa che le vendite legali potrebbero ancora mancare fino a due anni. Separatamente, Scott ha firmato un altro disegno di legge che cerca di automatizzare il processo di cancellazione per condanne passate per cannabis, liberando le persone dai loro precedenti penali per cannabis. Le persone che ricevono l'eliminazione definitiva riceveranno una notifica per posta.

Vox dell’8 Ottobre 2020

Scienza/Umana: Miglioramento del dolore dato dalla cannabis in un ampio studio prospettico aperto

Il trattamento con cannabis ha ridotto l'intensità del dolore in uno studio con 1045 pazienti, di cui 551 hanno completato la valutazione dei sintomi dopo 1, 3, 6, 9 e 12 mesi. Lo studio è stato condotto in un certo numero di cliniche del dolore in Israele coinvolgendo diverse istituzioni scientifiche israeliane e pubblicato sul Journal of Pain. I pazienti con una licenza per l'uso di cannabis medica in Israele hanno riportato un'intensità media settimanale del dolore e sintomi correlati prima del trattamento con cannabis e successivamente per un anno.

A un anno, l'intensità media del dolore è diminuita del 20% rispetto al basale. Tutti gli altri parametri sono migliorati del 10-30%. È stata inoltre osservata una significativa diminuzione del 42% (riduzione di 27 mg) rispetto al basale della dose giornaliera di oppioidi equivalente alla morfina. La presenza di una durata del sonno da normale a lunga, un indice di massa corporea inferiore e un punteggio di depressione inferiore predicevano un successo del trattamento relativamente più elevato, mentre la presenza di dolore neuropatico prediceva il contrario. Gli autori hanno concluso che questo "studio prospettico fornisce ulteriori prove degli effetti della MC sul dolore cronico e sui sintomi correlati, dimostrando un miglioramento generale da lieve a modesto a lungo termine delle misure testate e identificando possibili predittori per il successo del trattamento".

Aviram J, Pud D, Gershoni T, Schiff-Keren B, Ogintz M, Vulfsons S, Yashar T, Haim-Moshe A, Brill S, Amital H, Goor-Aryeh I, Robinson D, Green L, Segal R, Fogelman Y, Tsvieli O, Yellin B, Vysotski Y, Morag O, Tashlykov V, Sheinfeld R, Goor R, Meiri D, Eisenberg E. Medical Cannabis Treatment for Chronic Pain: Outcomes and Prediction of Response. EUR J Pain. 2020 Oct 16. [in stampa]

Scienza/Umana: Un inibitore della degradazione degli endocannabinoidi ha migliorato leggermente i sintomi nei pazienti con disturbo d'ansia sociale

In uno studio con 149 soggetti con disturbo d'ansia sociale, che hanno ricevuto o JNJ-42165279, che inibisce l'attività di FAAH (acido grasso amid idrolasi), o un placebo, questo inibitore della degradazione degli endocannabinoidi ha ridotto l'ansia a un grado leggermente maggiore rispetto a un placebo. Lo studio è stato condotto dalla società farmaceutica Janssen con sede in Belgio in collaborazione con il Medical Research Network di New York, USA, e altre istituzioni scientifiche negli USA e in Australia. L'intensità dei sintomi è stata misurata dalla Leibowitz Social Anxiety Scale (LSAS) e da altre scale di valutazione prima e 12 settimane dopo l'inizio della terapia.

La variazione media dal basale nel punteggio totale LSAS alla settimana 12 è stata numericamente maggiore per JNJ-42165279 (-29,4) rispetto al placebo (-22,4) ma non significativa. La percentuale di soggetti con un miglioramento del 30% o migliore rispetto al basale nel punteggio totale LSAS era significativamente più alta per JNJ-42165279 (42,4%) rispetto al placebo (23,6%), che era significativo (valore p = 0,04). Gli autori hanno concluso che "JNJ-42165279 sembra suscitare un effetto ansiolitico nei soggetti con SAD sebbene le concentrazioni con 25 mg una volta al giorno sembrassero insufficienti per inibire completamente l'attività FAAH il che potrebbe aver portato a un'efficacia non ottimale".

Schmidt ME, Liebowitz MR, Stein MB, Grunfeld J, Van Hove I, Simmons WK, Van Der Ark P, Palmer JA, Saad ZS, Pemberton DJ, Van Nueten L, Drevets WC. The effects of inhibition of fatty acid amide hydrolase (FAAH) by JNJ-42165279 in social anxiety disorder: a double-blind, randomized, placebo-controlled proof-of-concept study. Neuropsychopharmacology. 2020 Oct 18. [in stampa]

Scienza/Umana: L'inizio di una terapia con cannabis ha ridotto l'uso di alcol in un ampio studio trasversale

Secondo un'analisi di 2102 persone iscritte al programma canadese di cannabis medica, di cui 973 hanno riferito di aver fatto uso di alcol, in quasi la metà dei consumatori di alcol è stata osservata una diminuzione del consumo di alcol o la cessazione. Lo studio è stato condotto da diverse istituzioni scientifiche della Columbia Britannica, in Canada, e dalla società Tilray. I consumatori di alcol sono stati definiti come le persone che consumano alcol in almeno 10 occasioni per un periodo di 12 mesi prima di iniziare la cannabis medica.

Complessivamente, 419 (44%) partecipanti hanno riportato una diminuzione della frequenza di consumo di alcol in 30 giorni, 323 (34%) hanno diminuito il numero di bevande standard che avevano a settimana e 76 (8%) hanno riferito di non aver consumato alcol nei 30 giorni. prima del sondaggio. Essere al di sotto dei 55 anni e segnalare tassi più elevati di consumo di alcol nel periodo precedente erano entrambi associati a una maggiore probabilità di ridurre il consumo di alcol. Gli autori hanno concluso che, poiché "l'alcol è la sostanza ricreativa più diffusa in Nord America e il suo uso si traduce in tassi significativi di criminalità, morbilità e mortalità, questi risultati possono portare a migliori risultati di salute per i pazienti con cannabis terapeutica, nonché miglioramenti complessivi nella sicurezza e salute pubblica."

Lucas P, Boyd S, Milloy MJ, Walsh Z. Reductions in alcohol use following medical cannabis initiation: results from a large cross-sectional survey of medical cannabis patients in Canada. Int J Drug Policy. 2020;86:102963.

Notizie in breve

Germania/Uruguay: Cannabis medica dall'Uruguay ora disponibile in Germania
Il fiore di cannabis medicinale coltivato in Uruguay è diventato di recente disponibile per la prima volta sul mercato tedesco. La notizia fa luce sulla destinazione finale delle grandi esportazioni spedite silenziosamente dall'Uruguay al Portogallo alla fine del 2019 e all'inizio di quest'anno, come riportato per la prima volta da Marijuana Business Daily. Le destinazioni finali delle spedizioni erano sconosciute all'epoca. Ma l'ultimo sviluppo mostra che il prodotto alla fine era diretto in Germania. La filiale tedesca di Nanaimo, produttore di cannabis Tilray con sede in Canada, ha iniziato a offrire il suo prodotto - "Tilray Cheese Quake (Indica Strong)", un fiore con il 22% di THC - alle farmacie tedesche il 30 settembre..
Marijuana Business Daily del 5 Ottobre 2020

Scienza/Umana: La legalizzazione della cannabis per gli adulti in Canada ha reso l'accesso alla cannabis più facile per i sopravvissuti al cancro
Interviste con 33 sopravvissuti al cancro “hanno rivelato che la legalizzazione ricreativa ha reso l'uso della cannabis più sicuro e di facile accesso per alcuni sopravvissuti al cancro. Tuttavia, la censura dei medici sull'uso di cannabis per la gestione dei sintomi era un ostacolo a considerare il suo uso per i sopravvissuti ".
Facoltà di scienze della salute, Simon Fraser University, Vancouver, Canada.
McTaggart-Cowan H, et al. Cancer Med. 2020 Oct 17. [in stampa]

Scienza/Cellule: Azione sinergica di THC, CBD, CBG e CBN contro le cellule del cancro al seno
I cannabinoidi THC, cannabidiolo (CBD), cannabigerolo (CBG) e cannabinolo (CBN) hanno mostrato effetti sinergici nel causare la morte cellulare in una certa linea cellulare di cancro al seno.
Dipartimento di Biochimica e Microbiologia, Nelson Mandela University, Port Elizabeth, Sud Africa.
Schoeman R, et al. Molecules. 2020;25(20):E4682

Scienza/Umana: I pazienti con disturbo di panico presentano livelli elevati di endocannabinoidi
Confrontando due gruppi, i ricercatori hanno trovato livelli di endocannabinoidi più elevati nel sangue di 36 pazienti con disturbo di panico e 26 persone sane. I ricercatori presumono che il sistema endocannabinoide contribuisca al mantenimento del disturbo di panico.
Psicologia medica e sociologia medica, Centro medico universitario dell'Università Johannes Gutenberg di Mainz, Germania.
Petrowski K, et al. Psychoneuroendocrinology. 2020;122:104905

Scienza/Uomo: La concentrazione di anandamide era negativamente associata alla durata della malattia nella sclerosi laterale amiotrofica
In uno studio su 47 pazienti affetti da sclerosi laterale amiotrofica e 19 adulti sani, i ricercatori hanno riscontrato alterazioni dei livelli ematici di endocannabinoidi. Le concentrazioni di anandamide e oleiletanolamide erano inversamente correlate alla durata della malattia, mentre palmitoiletanolammina era correlata positivamente. Non c'era alcuna relazione tra i livelli di endocannabinoidi e la gravità della malattia.
St. Luke's Rehabilitation Institute, Spokane, USA.
Carter GT, et al. Muscle Nerve. 2020 Oct 23. [in stampa]

Scienza/Cellule: La stimolazione del recettore CB2 può ridurre la perdita ossea nei bambini con malattia celiaca
Secondo una ricerca con cellule di persone sane e bambini celiaci, i pazienti presentavano iperattività degli osteoclasti e bassi livelli del recettore CB2. Gli osteoclasti favoriscono la perdita ossea. La stimolazione del recettore CB2 riduce l'attività di queste cellule.
Dipartimento di Chirurgia Donna, Bambino e Chirurgia Generale e Specialistica, Università della Campania "Luigi Vanvitelli", Italia.
Tortora C, et al. J Pediatr Gastroenterol Nutr. 2020;71(5):633-640

Scienza/Animale: Il CBD mostra effetti protettivi della pelle contro i raggi UV
In uno studio su ratti nudi, i ricercatori hanno dimostrato che il CBD proteggeva le cellule della pelle (cheratinociti) dall'infiammazione dovuta all'irradiazione UV.
Dipartimento di Chimica Analitica, Università di Medicina di Bialystok, Polonia.
Atalay S, et al. J Pharm Biomed Anal. 2020;192:113656

Scienza/Umana: Il consumo pesante di cannabis era associato a cambiamenti in alcune aree del cervello
I ricercatori hanno misurato un ridotto spessore corticale in alcune aree del cervello (regioni temporale, orbitofrontale e cingolata) di 26 persone con un forte consumo di cannabis rispetto a 20 controlli. In una batteria di test neuropsicologici differivano solo nelle prestazioni di apprendimento verbale e nella memoria di lavoro verbale.
Dipartimento di Psichiatria e Psicoterapia, Saarland University, Saarbrücken, Germany.
Wittemann M, et al. EUR Addict Res. 2020:1-8.

Scienza/Umana: Una formulazione oleosa di CBD e CBD sublinguale ha prodotto concentrazioni ematiche simili
I ricercatori hanno osservato concentrazioni ematiche simili dopo la somministrazione di un estratto di cannabis con CBD come ostia sublinguale (25 di 50 mg di CBD), soluzione oleosa (50 mg di CBD) o spray per mucosa orale (20 mg di CBD). La soluzione oleosa e le formulazioni di ostie sublinguali dell'estratto standardizzato con CBD sono state ben tollerate e hanno raggiunto concentrazioni equivalenti di CBD rispetto allo spray per mucosa orale Sativex.
BOD Australia Pty, Sydney, Australia.
Hosseini A, et al. Br J Clin Pharmacol. 2020 Oct 19. [in stampa]

Scienza/Umana: Effetti simili della cannabis e del fumo di tabacco sulla salute del parodonto
Un'indagine su 15 forti fumatori di tabacco, 15 fumatori di cannabis, 16 non fumatori con parodontite e 15 sani non fumatori ha dimostrato che la cannabis e il tabacco hanno effetti negativi simili sul parodonto, il tessuto che circonda i denti.
Eastman Institute for Oral Health, University of Rochester, USA.
Javed F, et al. Int J Environ Res Public Health. 2020;17(20):E7435.

Scienza/Animale: La modulazione del sistema endocannabinoide può essere utile nella malattia di Parkinson
La ricerca con un modello murino del morbo di Parkinson (PD) suggerisce che sia il "sistema cannabinoide che quello vanilloide possono essere utili per il trattamento di malattie neurodegenerative, come il morbo di Parkinson, che sono associate alla neuroinfiammazione".
Dipartimento di Neuroscienze, Scuola di specializzazione, Facoltà di Medicina, Università Kyung Hee, Seoul, Repubblica di Corea.
Wi R, et al. J Immunol Res. 2020;2020:5093493.

Scienza/Umana: La legalizzazione della cannabis in Canada potrebbe aver aumentato il rischio di ospedalizzazione nei ragazzi di età inferiore ai 15 anni
Un'analisi dei tassi di ospedalizzazione correlati alla cannabis prima e dopo la legalizzazione della cannabis in Canada ha rivelato che i tassi sono aumentati in modo non significativo per i ragazzi di età compresa tra 10 e 14 anni. Non vi è stato alcun effetto su ragazze della stessa età e su ragazze e ragazzi di età compresa tra 15 e 19 anni.
Centro di ricerca ospedaliera dell'Università di Montreal, Canada.
Auger N, et al. J Addict Med. 2020 Oct 14. [in stampa]

Scienza/Umana: La visione fotopica può essere compromessa in modo permanente dopo l'uso regolare di cannabis, oppioidi ed ecstasy
Un'indagine su 110 pazienti con disturbo da uso di sostanze e 46 non consumatori ha mostrato che la visione fotopica, ovvero la visione in condizioni di luce ottimali, può essere compromessa in modo permanente dopo l'uso regolare di cannabis, oppioidi ed ecstasy.
Dipartimento di Psichiatria, Università di Adiyaman, Facoltà di Medicina, Adiyaman, Turchia.
Department of Psychiatry, Adiyaman University, Faculty of Medicine, Adiyaman, Turkey.
Egilmez OB, et al. Psychiatry Investig. 2020 Oct 16. [in stampa]

Scienza/Animale: Il CBD può migliorare la sindrome da distress respiratorio acuto
Il CBD può migliorare i sintomi della sindrome da distress respiratorio acuto attraverso la regolazione di una piccola chiave, chiamata apelin, che ha un ruolo significativo nell'immunità. Gli autori hanno scritto che "il trattamento con CBD ha aumentato significativamente l'espressione dell'apelina, suggerendo che un potenziale crosstalk tra il sistema apelinergico e il CBD potrebbe essere l'obiettivo terapeutico nel trattamento di malattie infiammatorie come COVID-19 e molte altre condizioni patologiche".
Dental College of Georgia, Università, Augusta, USA.
Salles ÉL, et al. J Cell Mol Med. 2020 Oct 15. [in stampa]

Scienza/Umana: Il consumo regolare di cannabis può causare cambiamenti di materia grigia nel cervello
Uno studio con 20 forti consumatori di cannabis e 22 non consumatori ha rivelato alterazioni della densità della materia grigia da parte della cannabis.
Hunan Institute of Science and Technology, Yueyang, Repubblica popolare cinese.
Wu YF, et al. Neuroreport. 2020 Oct 8. [in stampa]

Scienza: Biosintesi dell'acido THC nel lievito
Gli autori fanno una rassegna sulla possibilità di produrre THCA e CBDA dal lievito.
TU Dortmund University, Technical Biochemistry, Dortmund, Germania.
Thomas F, et al. Appl Microbiol Biotechnol. 2020 Oct 12. [in stampa]

Scienza/Umana: L'uso di cannabis durante la gravidanza può ridurre il peso alla nascita
Un'analisi di 10.101 gravidanze, in cui le donne avevano usato cannabis prima della gravidanza ma non durante la gravidanza e 272 gravidanze, in cui le donne avevano usato cannabis durante la gravidanza, indica "che l'uso prolungato causa più danni, mentre l'uso a breve termine non ha indicato effetti negativi sui risultati alla nascita. " Il consumo regolare di cannabis riduce il peso alla nascita.
Dipartimento di Addictology, Prima Facoltà di Medicina, Charles University, Praga, Repubblica Ceca.
Gabrhelík R, et al. EUR Addict Res. 2020:1-11.

Scienza: Estratti di cannabis non psicotropa hanno mostrato proprietà antimicrobiche
Due estratti standardizzati di nuove varietà di cannabis non psicotropa hanno mostrato "una notevole attività antiossidante e forti proprietà antimicrobiche" contro i batteri Staphylococcus aureus resistenti agli antibiotici.
Dipartimento di Scienze Chimiche, Biologiche, Farmaceutiche e Ambientali, Università di Messina, Italia.
Muscarà C, et al. Phytother Res. 2020 Oct 9. [in stampa]

Un anno fa / 2 anni fa

Un anno fa

2 anni fa

[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


up

Eventi online gratuiti 2020

Potete trovare tutte le informazioni qui.

L'IACM terrà una serie di webinar gratuiti e un incontro online gratuito per l'anniversario da ottobre a dicembre 2020.

Tutti i webinar si terranno in inglese con sottotitoli in tedesco, francese, spagnolo e portoghese. Tutti i webinar saranno disponibili online fino a marzo 2021.

L'incontro online
per celebrare il 20° anniversario dell'IACM e per onorare il 90° compleanno di Raphael Mechoulam sarà una sessione dal vivo solo il 5 novembre 2020.

I relatori della serie di webinar sono Donald I. Abrams, Bonni Goldstein, Franjo Grotenhermen, Manuel Guzmán, Raphael Mechoulam, Kirsten Müller-Vahl, Roger Pertwee, Daniele Piomelli e Ethan Russo.

Potete trovare tutte le informazioni qui.

Conferenza IACM 2021

La dodicesima conferenza IACM sui cannabinoidi in medicina si terrà a Basilea, in Svizzera, dal 14 al 16 ottobre 2021.

Members only

Regular members can sign up for the new member area of the IACM to access exclusive content.

You need to become a regular member of the IACM to access the new member area.

IACM on Twitter

Follow us on twitter @IACM_Bulletin where you can send us inquiries and receive updates on research studies and news articles.