[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


Bollettino IACM del 13 Marzo 2020

Notizie in breve

IACM: 20 ° anniversario della IACM
20 anni fa, una piccola cerchia di persone fondò la IACM come Association for Cannabis as Medicine, in seguito ribattezzata Association for Cannabinoid Medicines.
Alla prima conferenza internazionale IACM sui cannabinoidi in medicina, che si tenne a Berlino nell 2001, insieme all'Ospedale Charité e all'Associazione medica di Berlino, parteciparono 80 persone (scienziati e medici).
Oggi la IACM conta i più importanti ricercatori e medici coinvolti nell'uso medico di cannabis e cannabinoidi tra i suoi membri. Mentre le prime conferenze nelle università o negli hotel più piccoli vedevano la frequenza di non più di 150 partecipanti e avevano un carattere familiare, il numero di partecipanti è aumentato drammaticamente negli ultimi anni, fino a circa 450. Per la prima volta, la durata del congresso è stata estesa da 2 a 3 giorni.

IACM: Conferenze
Il Consiglio IACM vuole rendere le Conferenze IACM il convegno più importante sulla cannabis e I cannabinoidi in medicina. Importante è stato passare alle conferenze annuali e lavorare con un organizzatore di conferenze professionale, Congrex.
L'IACM terrà la sua undicesima conferenza sui cannabinoidi in medicina a Città del Messico dal 7 alle 9 Novembre 2020. Il nostro partner congressuale è l'Asociacion Mexicana de Medicina Cannabinoide (Associazione messicana per i farmaci cannabinoidi). Questa associazione ha già tenuto un ben frequentato e eccellentemente organizzato congresso in Messico nel 2019. Sarà il primo congresso dell'IACM fuori dall'Europa.
La dodicesima conferenza IACM sui cannabinoidi in medicina si terrà a Basilea, in Svizzera, dal 14 al 16 ottobre 2021. Il nostro partner di cooperazione è il gruppo di lavoro svizzero sui cannabinoidi in medicina (SACM). Il SACM ha organizzato con successo numerosi congressi scientifici in Svizzera per diversi anni.

IACM: Bollettino
Per 20 anni, la newsletter IACM gratuita, IACM-Bulletin, è stata pubblicata ogni due settimane, attualmente in 6 le lingue. Durante questo periodo è stato creato un database completo di tutti i risultati scientifici rilevanti, degli studi clinici e degli sviluppi politici in vari paesi. Il sito Web fornisce anche ulteriori informazioni sul tema della cannabis e dei cannabinoidi in medicina.
www.cannabis-med.org/english/bulletin/iacm.php

IACM: Riviste
Ci sono stati tentativi di creare un giornale della IACM. Nel 2016 Cannabis e Cannabinoid Research (CCR), una rivista ad accesso aperto pubblicata da Mary Ann Liebert, Inc. e curata da Daniele Piomelli, ha stabilito un partenariato con IACM. Nel 2018, la IACM ha stretto una partnership con un'altra rivista, Medical Cannabis and Cannabinoids, pubblicata da Karger Publishers Basel. Il caporedattore è Rudolf Brenneisen.
Nel 2019, Cannabis e Cannabinoid Research sono diventati la rivista ufficiale della IACM.
https://home.liebertpub.com/publications/cannabis-and-cannabinoid-research/633/overview


Consiglio direttivo
Kirsten Müller-Vahl, Germany, 1st Chairwoman
Manuel Guzman, Spain, 2nd Chairman
Franjo Grotenhermen, Germany
Roger Pertwee, UK
Ilya Reznik, Israel
Raquel Peyraube, Uruguay
Bonni Goldstein, USA
Debra Kimless, USA
Francisco Guimaraes, Brazil
Daniele Piomelli, USA

Precedenti Presidenti IACM
Franjo Grotenhermen (2000-2003)
Raphael Mechoulam (2003-2005)
Roger Pertwee (2005-2007)
Kirsten Müller-Vahl (2007-2009)
Ethan Russo (2009-2011)
William Notcutt (2011-2013)
Daniela Parolaro (2013-2015)
Mark Ware (2015-2017)
Manuel Guzman (2017-2019)

IACM: Si congratulano con noi
Mahmoud A. ElSohly, professore di ricerca e professore di farmaceutica,
National Center of Natural Products Research, School of Pharmacy, School of Mississippi, USA
(...) In occasione del 20 ° anniversario dell'International Association for Cannabinoid Medicines
(IACM), voglio cogliere l'occasione per congratularmi con te e tutti i membri dell'IACM per i 20 anni
di lavoro stimolante e di livello mondiale volto a far avanzare il campo della ricerca sulla cannabis e sui cannabinoidi.
Mi sono unito all'IACM nel 2003 per esplorare questa nuova organizzazione nel campo che ho scelto di esplorare nella mia carriera. Che scelta saggia e gratificante è stata. Ho partecipato a quasi tutti gli incontri dell’Associazione e nel 2015, ho avuto l'onore di ricevere il Premio speciale per il maggiore contributo alla reintroduzione della cannabis come medicina dallo stesso dottor Grotenhermen. Che onore. Ora aspetto sempre con impazienza il prossimo incontro e l'opportunità di imparare e di incontrare molti leader, nel campo della ricerca sui cannabinoidi, che rispetto e ammiro così tanto. (...)

Roger Pertwee, professore emerito, istituto di scienze mediche della School of Medical Sciences
Università di Aberdeen Foresterhill, Scozia, Regno Unito
Sono stato felice e mi sono sentito enormemente onorato di ricevere il Premio Speciale dell'International Association of Cannabinoid Medicines (IACM) in occasione dell'incontro del 2013 “per importanti contributi all’introduzione della cannabis come medicina ”. (...) Inoltre, le sue riunioni, il suo sito Web e il bollettino IACM che viene redattoo due o tre volte al mese, fornisce un servizio molto efficace e molto necessarioi per educare i medici, i pazienti e gli assistenti dei pazienti sull'effettivo e potenziale uso terapeutico di cannabis e cannabinoidi. So bene tutto questo non da ultimo perché ho partecipato a ogni riunione della IACM, compresa la sua prima riunione nel 2001, sono stato Presidente IACM dal 2005 al 2007 e membro del consiglio di amministrazione della IACM per diversi anni. Ma soprattutto, il successo della IACM è ed è sempre stato dovuto in gran parte al suo fondatore e direttore esecutivo, Dr Franjo Grotenherman, che è un esperto clinico di fama mondiale sulla cannabis e I medicinali a base di cannabinoidi e che dedica un'enorme quantità di tempo e sforzi alla gestione della IACM, compresa l'organizzazione delle sue riunioni e la produzione dei suoi bollettini.
In conclusione, auguro all'IACM un felice 20 ° compleanno e tutto il meglio per I suoi prossimi anni.

Donald Abrams, professore, dipartimento di medicina, oncologo integrativo, UCSF Osher
Center for Integrative Medicine, San Francisco, Stati Uniti
Felice ventesimo all’IACM. Grazie di essere da due decenni all'avanguardia nell'educazione ai cannabinoidi, di fornire ai clinici e agli investigatori un forum conviviale per creare reti, condividere e portare avanti il nostro argomentoi. Mi auguro che possiamo continuare a crescere e prosperare nel prossimo decennio, imparando di più sul potenziale terapeutico della pianta e dei suoi omponenti a beneficio dei pazienti di tutto il mondo.

Ricardo Navarrete-Varo, medico specialista in medicina di famiglia e di comunità, Servizio sanitario andaluso (S.A.S.), Spagna
Buon 20 ° compleanno! È stato un vero piacere ed orgoglio appartenere per tutti questi anni a uno di quelle organizzazioni che hanno contribuito maggiormente alla reintroduzione della cannabis e dei suoi derivati in medicina, di così alto livello umano e professionale. Un ringraziamento speciale al responsabile, Dr. Franjo Grotenhermen e un ricordo amorevole per coloro che sono stati lasciati indietro, in particolare il dottor Ester Fride e il dottor Richard Musty.

Vincenzo Di Marzo, PhD, Direttore della Ricerca presso l'Istituto di Chimica Biomolecolare del
Consiglio Nazionale delle Ricerche (ICB-CNR) a Pozzuoli, Napoli, Italia
"Per 20 anni l'Associazione internazionale per i farmaci cannabinoidi, attraverso le sue numerose
conferenze, pubblicazioni e attività di divulgazione, ha fornito un forum indispensabile per una discussione critica delle potenziali applicazioni terapeutiche della cannabis e dei cannabinoidi, nell'ideale incrocio tra ricerca di base e clinica. Anche se non sono sempre stato in grado di essere
parte attiva di questa organizzazione, apprezzo immensamente il ruolo che IACM ha svolto e continuerà a svolgere, nel progresso di quello che oggi non è solo un campo di ricerca per me e molti altri colleghi, ma anche e soprattutto una vera opportunità per lo sviluppo di nuovi farmaci ".

Ethan Russo, MD, Fondatore / CEO di CReDO Science cannabisresearch.org
La International Association for Cannabinoid Medicines celebra il suo 20 ° anniversario nel 2020. Per due decenni, IACM è stato all'avanguardia nell'educazione medica sulle applicazioni cliniche della cannabis, la più utile delle piante medicinali. Sono orgoglioso di essere stato un membro dell'organizzazione, un premiato ed ex presidente di questa organizzazione che ha fatto tanto per chiarire il ruolo della cannabis in terapia.

Mario van der Stelt, professore e direttore della Fisiologia molecolare, Leiden Institute of
Chimica Gorlaeus Laboratory, Leida, Paesi Bassi
È con grande piacere che mi congratulo con te e con il consiglio per il 20 ° anniversario della'Associazione Internazionale per i Cannabinoidi Medicinali (IACM). Fin dall'inizio IACM
ha sostenuto un approccio scientifico sullo studio degli effetti medicinali dei cannabinoidi e del sistema endocannabinoide. Fornire informazioni affidabili e basate sull'evidenza ai pazienti e alla opinione pubblica sui potenziali effetti terapeutici e negativi della cannabis (medicinale) era e rimane un obiettivo importante dell'associazione. Auguro a te e alla IACM il successo in questo sforzo e molti altri incontri di successo.

Mauro Maccarrone, professore e cattedra di biochimica e biologia molecolare, Dipartimento di Medicina - Campus Bio-Medico Università di Roma, Italia
Tra una settimana celebreremo il 20 ° anniversario dell'International Association for Cannabinoid
Medicinali (IACM), e mi congratulo davvero con te per questo importante risultato.
A tutti coloro che sono coinvolti (o semplicemente interessati) alla ricerca sui cannabinoidi e sugli endocannabinoidi IACM ha sin dall'inizio rappresentato una fonte affidabile di informazioni e un riferimento dove cercare per contatti con colleghi di tutta EURopa e oltre. Dalla mia prima partecipazione a una conferenza IACM, ho ammirato la tua energia nel perseguire iniziative come la pubblicazione del Bollettino IACM (tradotto anche in 7 lingue diverse), organizzando un incontro internazionale annuale
(sempre frequentato da professionisti e laici), premiando illustri scienziati per il loro contributi alla scienza di base e clinica, oltre a riconoscere giovani ricercatori e eccezionali leader che hanno fatto avanzare le nostre conoscenze nel campo delle medicine cannabinoidi.
Nel 2007, ho avuto il grande piacere e l'onore di ricevere il premio IACM per la ricerca di base, con una laudatio di Ester Fride che non dimenticherò mai. Pochi anni dopo Ester purtroppo morì, e da allora il premio è stato intitolato a lei.
Franjo, lascia che mi prenda la libertà, anche a nome della nostra comunità, di ringraziare te e il Consiglio IACM per l'impressionante lavoro che hai svolto per il settore e per aver stabilito che IACM è una bussola con cui navigare nel mare in tempesta della ricerca sugli (endo) cannabinoidi.
Buon compleanno, IACM e buona fortuna per i 20 anni a venire!

Un anno fa / 2 anni fa

Un anno fa

2 anni fa

[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


up

Eventi online gratuiti 2020

Potete trovare tutte le informazioni qui.

L'IACM terrà una serie di webinar gratuiti e un incontro online gratuito per l'anniversario da ottobre a novembre 2020.

Tutti i webinar si terranno in inglese con sottotitoli in tedesco, francese, spagnolo e portoghese. Tutti i webinar saranno disponibili online fino a marzo 2021.

L'incontro online
per celebrare il 20° anniversario dell'IACM e per onorare il 90° compleanno di Raphael Mechoulam sarà una sessione dal vivo solo il 5 novembre 2020.

I relatori della serie di webinar sono Donald I. Abrams, Bonni Goldstein, Franjo Grotenhermen, Manuel Guzmán, Raphael Mechoulam, Kirsten Müller-Vahl, Roger Pertwee, Daniele Piomelli e Ethan Russo.

Potete trovare tutte le informazioni qui.

Conferenza IACM 2021

La dodicesima conferenza IACM sui cannabinoidi in medicina si terrà a Basilea, in Svizzera, dal 14 al 16 ottobre 2021.

Members only

Regular members can sign up for the new member area of the IACM to access exclusive content.

You need to become a regular member of the IACM to access the new member area.

IACM on Twitter

Follow us on twitter @IACM_Bulletin where you can send us inquiries and receive updates on research studies and news articles.