[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


Bollettino IACM del 17 Febbraio 2020

IACM: Conferenze a novembre 2020 a Città del Messico e ad ottobre 2021 a Basilea

L'IACM terrà la sua undicesima conferenza sui cannabinoidi in medicina dal 7 al 9 novembre 2020 a Città del Messico. Il nostro partner congressuale è l'Asociacion Mexicana de Medicina Cannabinoide (Associazione messicana per i medicinali cannabinoidi). Questa associazione ha già tenuto un eccellente congresso organizzato e ben frequentato in Messico nel 2019. Sarà il primo congresso della IACM al di fuori dell'Europa.

La dodicesima conferenza IACM sui cannabinoidi in medicina si terrà a Basilea, in Svizzera, dal 14 al 16 ottobre 2021. Il nostro partner di cooperazione è la Task Force svizzera sui cannabinoidi in medicina (STCM). L'STCM organizza con successo congressi scientifici in Svizzera da diversi anni. Con Congrex abbiamo trovato un organizzatore di congressi professionale.

Scienza/Umana: Un numero crescente di pazienti con malattie reumatiche negli Stati Uniti usa cannabis

Indagini con pazienti della banca dati nazionale delle malattie reumatiche condotte nel 2014 e nel 2019 hanno dimostrato che l'uso della cannabis è aumentato dal 6% al 18%. 11.006 rispondenti hanno compilato il questionario sui loro sintomi e se hanno mai usato prodotti a base di cannabis per alleviare i sintomi e se l'hanno trovato utile.

In entrambi i momenti, i pazienti che hanno riferito di un uso erano più giovani, avevano uno stato di malattia peggiore, più probabilità di avere fibromialgia, di riportare una storia di depressione e di riferire l'uso di oppioidi. La maggior parte dei pazienti ha riferito che la cannabis è stata utile per alleviare i sintomi (74% nel 2014 e 62% nel 2019). Dal 2014, la prevalenza dell'uso è aumentata in 49 dei 50 stati degli Stati Uniti, con la più alta prevalenza negli stati in cui l'uso di cannabis è legale e negli stati vicino.

Wipfler K, Simon T, Katz P, Wolfe F, Michaud K. Cannabis Use Among Patients in a Large US Rheumatic Disease Registry, 2019 ACR/ARP Annual Meeting, Abstract Number 2929.

Scienza/Umana: La cessazione dell'uso di CBD non provoca sintomi di astinenza

In uno studio di GW Research a Cambridge, nel Regno Unito, con 30 volontari, che hanno ricevuto alte dosi di CBD per diverse settimane, non hanno presentato sintomi di astinenza dopo una brusca interruzione. I partecipanti hanno ricevuto 750 mg di una preparazione di CBD altamente purificata (Epidiolex) in una soluzione orale due volte al giorno per quattro settimane nella parte 1 dello studio. Nella parte 2 dello studio hanno ricevuto 750 mg di CBD due volte al giorno per altre due settimane o un placebo.

Tutti i volontari hanno completato la scala di astinenza della cannabis più volte per sei settimane. I punteggi variavano da 0,0 a 4,0 su 190 possibili. Anche i medici non hanno notato alcun sintomo di astinenza. La maggior parte dei partecipanti ha riportato eventi avversi. I più comuni erano diarrea e mal di testa. Nove volontari si sono ritirati a causa di eventi avversi nella parte 1; 1 si è ritirato nella

Taylor L, Crockett J, Tayo B, Checketts D, Sommerville K. Abrupt withdrawal of cannabidiol (CBD): A randomized trial. Epilepsy Behav. 2020;104(Pt A):106938.

Scienza/Umana: Dopo l'approvazione delle leggi sulla cannabis medica negli Stati Uniti, le richieste di risarcimento sono state ridotte

Gli scienziati del Dipartimento di Economia e Commercio dell'Università di Cincinnati Blue Ash College, negli Stati Uniti, hanno scoperto che le richieste di risarcimento dei lavoratori adulti sono state ridotte dopo l'approvazione delle leggi sull'uso medico della cannabis negli Stati Uniti. L'analisi si basava su dati relativi al periodo 1989-2012. Si tratta di una forma di assicurazione che prevede la sostituzione dei salari e le prestazioni mediche per i dipendenti feriti nel corso del lavoro.

Gli autori hanno concluso che questi "risultati suggeriscono che la marijuana medica può consentire ai lavoratori di gestire meglio i sintomi associati a lesioni e malattie sul posto di lavoro e, a loro volta, ridurre la necessità di risarcimenti. Tuttavia, le riduzioni i sulla marijuana medica] sono di dimensioni molto modeste. "

Ghimire KM, Maclean JC. Medical marijuana and workers' compensation claiming. Health Econ. 2020 Feb 4. [in stampa]

Scienza/Umana: L'uso di cannabis è associato a sintomi ridotti nell'ADHD

In un sondaggio con 59 pazienti, la cannabis è stata associata a ridotti sintomi di ADHD. I ricercatori della Facoltà di Biologia del Technion-Israel Institute of Technology di Haifa, in Israele, hanno diviso I pazienti in gruppo a bassa (da 20 a 30 g, 18 partecipanti) e alta dose mensile di cannabis (da 40 a 70 g, 35 partecipanti) e tra i pazienti con punteggi dei sintomi bassi e alti di ADHD. Il chemovar era definito per 27 pazienti.

I consumatori con dosi elevate e quelli con punteggi dei sintomi più bassi hanno riportato una maggiore frequenza di interruzione di tutti i farmaci standard per l'ADHD. Inoltre, c'era un'associazione tra punteggi inferiori del sottogruppo ADHD e punteggi più bassi di ansia. Inoltre, i ricercatori hanno trovato un'associazione tra i sintomi di ADHD più bassi e il consumo di alte dosi di cannabinolo (CBN), ma non con il THC.

Hergenrather JY, Aviram J, Vysotski Y, Campisi-Pinto S, Lewitus GM, Meiri D. Cannabinoid and Terpenoid Doses are Associated with Adult ADHD Status of Medical Cannabis Patients. Rambam Maimonides Med J. 2020 Jan 30;11(1).

Notizie in breve

Scienza: I cannabinoidi possono essere un'alternativa agli antibiotici per ridurre il contenuto batterico della placca dentale
In uno studio con placche dentali di 60 adulti di età compresa tra 18 e 45 anni, il trattamento con diversi cannabinoidi (cannabidiolo, cannabicromene, cannabinolo, cannabigerolo e acido cannabigerolico) nelle piastre di Petri ha portato a una riduzione delle colonie batteriche. Gli autori hanno scritto "che i cannabinoidi erano più efficaci nel ridurre il numero di colonie batteriche nelle placche dentali rispetto ai consolidati prodotti sintetici per l'igiene orale come Oral B e Colgate".
Odontoiatria, EURo Dent Belgio, Mortsel.
Stahl V, et al. Cureus. 2020;12(1):e6809.

Scienza: La coltivazione della canapa può essere utile per le popolazioni di api
I ricercatori hanno scoperto che la canapa ha favorito 16 diverse specie di api. Hanno scritto che "man mano che la coltivazione della canapa aumenta, i coltivatori, i gestori del territorio e i responsabili politici dovrebbero considerare il suo valore nel sostenere le comunità di api e prendere in considerazione la sua attrattiva per le api nello sviluppo di strategie di gestione dei parassiti".
Dipartimento di Entomologia, Cornell University, Ithaca, USA.
Flicker NR, et al. Environmental Entomology. 2019 Dec 2. [in stampa]

Economia: Alcune grandi aziende produttrici di cannabis cercano di ridurre i costi
Diverse aziende nel mercato della cannabis (Canopy, Tilray, Aurora) hanno annunciato di ridurre i costi di produzione, ad esempio riducendo la forza lavoro.
Reuters del 4 Febbraio 2020
Reuters del 13 Febbraio 2020
Reuters del 14 Febbraio 2020

Nepal: I legislatori vogliono legalizzare la coltivazione e l'uso della cannabis
I legislatori del partito dominante hanno proposto di legalizzare la cannabis in Nepal, dove è stata utilizzata per generazioni ed era famosa durante la controcultura degli anni '60. Quarantasei membri del partito comunista al potere in Nepal hanno presentato la proposta in Parlamento per legalizzare la p
Associated Press del 10 Febbraio 2020

Stati Uniti: La Colorado University offrirà diplomi di scienze della cannabis
Affrontando la domanda di formazione scientifica in grado di preparare gli studenti a posti di lavoro ben pagati nel settore della cannabis, una filiale della Colorado State University offrirà titoli di studio in cannabis a partire dall'autunno. Gli studi di biologia e chimica della cannabis presso la sezione universitaria di Pueblo si baseranno su un curriculum che porta a un diploma di chimica analitica e un diploma di biologia dei prodotti naturali, ha affermato David Lehmpuhl, professore di chimica e decano del College of Science and Mathematics.
UPI del 12 Febbraio 2020

Malesia: Il governo vuole depenalizzare il possesso di droga
Il governo di Pakatan Harapan (PH) mira a depenalizzare il possesso di droga per uso personale prima della fine del suo primo mandato. Il Ministro della Sanità Datuk Seri, il dott. Dzulkefly, ha indicato questo come "calendario" quando gli è stato chiesto dei piani che aveva annunciato l'anno scorso. "Abbiamo messo (in) la sequenza temporale e la politica in modo appropriato e tutto ciò di cui abbiamo bisogno per intraprendere sarà basato su prove scientifiche adeguate (...)."
New Straits Times del 20 Gennaio 2020

Israele: A circa 60.000 pazienti è permesso usare cannabis
Il Ministero della Salute ha dichiarato all'Alta Corte che al 30 gennaio 2020 c'erano 58.300 pazienti, ai quali è consentito utilizzare la cannabis in conformità con il nuovo regolamento. Ci sono alcuni che hanno licenze di "vecchia generazione".
(Cannabis Magazine del 5 Febbraio 2020)

Sud Africa: La cannabis cresce nella fattoria del ministro delle finanze
Domenica, in una serie di tweet, il ministro delle finanze Tito Mboweni ha caricato le foto delle piante di cannabis che crescono nella sua fattoria a Limpopo, dove crescono in maniera naturale. La legge sulla cannabis in Sudafrica è complessa, dopo che la Corte costituzionale ha dichiarato che la coltivazione e l'uso privati dovrebbero essere protetti dai diritti alla privacy. Tuttavia, la pianta rimane una sostanza controllata.
The Citizen del 3 Febbraio 2020

Scienza/Umana: Concentrazioni ematiche di CBD nei bambini dopo assunzione orale regolare
In uno studio con 29 pazienti di età inferiore ai 18 anni, che hanno ricevuto CBD per il trattamento dell'epilessia, la concentrazione plasmatica di CBD di picco medio è stata di 13,1 ng / ml (intervallo interquartile: da 6,8 a 39,3 ng / ml). Il tempo mediano al picco era di due ore (intervallo interquartile: da 2 a 4 ore). La somministrazione concomitante di farmaci antiepilettici zonisamide e levetiracetam ha avuto "un certo impatto" sulla farmacocinetica del CBD.
Children's Hospital Colorado, University of Colorado Anschutz Medical Campus, Aurora, USA
Wang GS, et al. Clin Pharmacokinet. 2020 Feb 12. [in stampa]

Scienza/Umana: Effetti benefici del CBD in un adolescente con abuso di sostanze multiple, ansia e depressione
È stato presentato un caso del paziente di 17 anni con disturbo da uso di più sostanze (cannabis, MDMA, cocaina, ecstasi), grave depressione e fobia sociale. Dopo aver ricevuto CBD (dose iniziale di 100 mg fino a 600 mg per otto settimane) il paziente è migliorato per quanto riguarda la depressione e l'ansia e ha smesso di usare droghe illegali senza sintomi di astinenza.
Dipartimento di Psichiatria infantile e dell'adolescenza, Università medica di Vienna, Austria.
Laczkovics C, et al. Neuropsychiatr. 2020 Feb 12. [in stampa]

Scienza/Cellule: THC e CBD hanno ridotto la proliferazione delle cellule tumorali polmonari
Il THC e il CBD sono stati usati da soli o in combinazione per osservare il loro effetto sul carcinoma polmonare a cellule non piccole (NSCLC). Gli autori hanno scoperto che i "livelli di espressione di CB1 e CB2 hanno un potenziale utilizzo come marker di sopravvivenza nei pazienti con NSCLC. THC e CBD hanno inibito la proliferazione e l'espressione dell'EGFR nelle cellule tumorali polmonari studiate. Infine, la combinazione THC / CBD ha ripristinato il fenotipo epiteliale in vitro. ” L'EGFR (recettore del fattore di crescita epidermico) ha un effetto negativo sulla sopravvivenza di diversi tumori (carcinoma polmonare non a piccole cellule, carcinoma renale e del colon, glioblastoma). Pertanto, THC e CBD possono essere utili contro questi tumori.
Dipartimento di Patologia, Facoltà di Medicina e Odontoiatria, Università di Valencia, Spagna.
Milian L, et al. PLoS One. 2020;15(2):e0228909.

Scienza/Umana: Una medicina di erbe cinese con semi di canapa migliora la costipazione
In uno studio clinico controllato a tre bracci con 85 partecipanti, la medicina di erbe cinese MaZiRenWan (MZRW, nota anche come pillola di semi di canapa) ha dimostrato un'efficacia comparabile con Senna per la costipazione funzionale durante un periodo di trattamento di 8
Scuola di medicina cinese, Hong Kong Baptist University, Hong Kong.
Huang T, et al. Front Pharmacol. 2020;10:1570.

Scienza/Animale: Il CBD è neuroprotettivo dopo esposizione cronica alla metanfetamina
In uno studio con ratti "la somministrazione cronica di METH [metanfetamina] induce compromissione della memoria e presenta interessanti implicazioni per il potenziale uso del CBD nel trattamento dei deficit di compromissione dopo esposizione cronica a farmaci psicostimolanti come il METH".
Centro di ricerca cellulare e molecolare, Iran University of Medical Sciences.
Razavi Y, et al. Behav Pharmacol. 2020 Feb 4. [in stampa]

Scienza/Animale: L'attivazione del recettore CB2 allevia il danno polmonare settico
In uno studio con topi, un cannabinoide sintetico, che attiva selettivamente il recettore CB2, ha alleviato il danno polmonare settico riducendo il livello di citochine infiammatorie e potenziando l'autofagia.
Dipartimento di Anestesiologia, Zhongnan Hospital dell'Università di Wuhan, Cina.
Liu AP, et al. Cell Signal. 2020;69:109556.

Scienza/Cellule: Il sistema endocannabinoide svolge un ruolo nella regolazione delle cellule stromali mesenchimali
Le cellule mesenchimali stromali rappresentano una fonte cellulare abbondante per applicazioni terapeutiche nel campo della medicina rigenerativa. La produzione di cellule adipose è stata potenziata dall'attivazione del recettore CB1. Non vi è stato alcun effetto sulla formazione delle cellule ossee. L'attivazione dei recettori dei cannabinoidi ha aumentato la differenziazione delle cellule mesenchimali stromali in cellule cartilaginee.
Dipartimento di Chirurgia Plastica, Centro di chirurgia della mano-Burn, Ospedale universitario RWTH di Aquisgrana, Germania.
Ruhl T, et al. Exp Cell Res. 2020 Jan 29:111881.

Un anno fa / 2 anni fa

Un anno fa

2 anni fa

[Back to Overwiew]  [IACM Homepage]


up

Eventi online gratuiti 2020

Potete trovare tutte le informazioni qui.

L'IACM terrà una serie di webinar gratuiti e un incontro online gratuito per l'anniversario da ottobre a novembre 2020.

Tutti i webinar si terranno in inglese con sottotitoli in tedesco, francese, spagnolo e portoghese. Tutti i webinar saranno disponibili online fino a marzo 2021.

L'incontro online
per celebrare il 20° anniversario dell'IACM e per onorare il 90° compleanno di Raphael Mechoulam sarà una sessione dal vivo solo il 5 novembre 2020.

I relatori della serie di webinar sono Donald I. Abrams, Bonni Goldstein, Franjo Grotenhermen, Manuel Guzmán, Raphael Mechoulam, Kirsten Müller-Vahl, Roger Pertwee, Daniele Piomelli e Ethan Russo.

Potete trovare tutte le informazioni qui.

Conferenza IACM 2021

La dodicesima conferenza IACM sui cannabinoidi in medicina si terrà a Basilea, in Svizzera, dal 14 al 16 ottobre 2021.

Members only

Regular members can sign up for the new member area of the IACM to access exclusive content.

You need to become a regular member of the IACM to access the new member area.

IACM on Twitter

Follow us on twitter @IACM_Bulletin where you can send us inquiries and receive updates on research studies and news articles.